Ritorna Agribu, l'autunno agricolo budriese! - Dal 30 settembre al 9 ottobre 2017

Close Icon
   
Contact Info     Tel e fax: 051.802888

IX Festival Internazionale dell’Ocarina

Sarà un Festival innovativo, quello che si terrà a Budrio dal 27 aprile al 1 maggio 2017 e che quest’anno durerà un giorno in più delle passate edizioni. Sono attesi come sempre musicisti e costruttori da tutto il mondo, in modo particolare dall’Oriente, dove l’ocarina gode da sempre di grande popolarità. La caratteristica di quest’anno è che la prima volta si cercherà di declinare la versatilità dello strumento a diversi generi musicali. Non solo folk e classico quindi, generi da tempo sperimentati, ma anche pop e soprattutto jazz. Questo grazie anche alla presenza del musicista giapponese Satoshi Osawa che il 26 aprile, alle 21.30, darà inizio all’Anteprima festival alle Cantine Bentivoglio di Bologna, insieme al suo quartet con un repertorio jazz. Sempre a Bologna, nel foyer del Teatro Comunale, alle 18.00 del 27 aprile, Concerto per ocarine e quartetto d’archi. Il Festival proseguirà quindi a Budrio con una serie di appuntamenti nei diversi luoghi del paese, dal Teatro Consorziale al Museo dell’Ocarina. Faranno da cornice i mercatini dove acquistare ma anche solo ammirare le più fantasiose creazioni e interpretazioni dello strumento da parte dei costruttori in arrivo da tutto il mondo. Da segnalare venerdì 28 aprile, tre importanti concerti: dalle 9.30 alle12.00, presso il Teatro Consorziale Ocarinando, IX Rassegna di musica per Ocarina. L’Ocarina nelle scuole . Concerti delle scuole primarie e secondarie dove suoneranno piccoli allievi italiani e cinesi. Alle ore 17.00, presso le Torri dell’acqua un concerto tutto ‘orientale’ con i gruppi Sakura (Giappone), Jing Ya (Cina), Gruppo Ocarina Zhu Feng (Taiwan). Alle 21.00, ancora al Teatro Consorziale, Ocarina jazz and pop Settimino dell’Oca Rina, Mio Kakiuchi, Satsuki Yuba, Satoshi Osawa Quartet (Giappone), David Ramos (USA). Il 29 aprile, alle ore 11.00, presso il giardino del Torrione Sud Est, inaugurazione del Monumento all’ocarina realizzato dalle classi quarte della Scuola Primaria Fedora Servetti Donati nell’ambito del laboratorio condotto da Lorenza Mignoli dedicato come ogni anno all’arredo urbano. Sfilata per le vie di Budrio con la partecipazione della Banda di Ocarine e tamburi Ochitamb. Domenica 30 aprile, l’appuntamento è ancora a Bologna, alle 9.30, lungo i portici di San Luca per il San Luca Ocarina Walk: nelle 15 cappelle dei Misteri del Rosario, gruppi musicali, singoli musicisti, costruttori di ocarina provenienti da tutto il mondo accompagnano la salita al colle. Nel pomeriggio, concerto in piazza Filopanti a Budrio, Ocarina e musica popolare: Osteria del Mandolino e Tonpfif Ensemble. Alle 21 tutti alla splendida Villa Ranuzzi Cospi, all’ Accademia dei Notturni, per respirare l’atmosfera delle antiche dimore signorili di campagna con il concerto , nel Salone delle Feste, di Molinella Ocarina Group, Noble Ocarina Group (Corea del Sud).

Questi sono solo alcuni degli appuntamenti. Il programma completo, e gli aggiornamenti, sono sul sito www.ocarinafestival.it, e sulla pagina Facebook https://www.facebook.com/ocarinabudrio/?fref=ts.

Il Festival è realizzato anche grazie al sostegno di Banca di Bologna e alla collaborazione di BPER: Banca.

 

Anna Magli
Ufficio Stampa e Comunicazione Comune di Budrio
Tel. 051 69 28 320
anna.magli@comune.budrio.bo.it

Gianpaola Di Summa
Ufficio Cultura
Tel. 051 69 28 218
gianpaola.disumma@comune.budrio.bo.it